L’Associazione Apicoltori di Fiemme e Fassa è attiva da oltre trent’anni, raggruppa gli apicoltori delle valli di Fiemme e di Fassa con qualche rappresentante della vicina valle di Cembra. Attualmente conta circa 150 soci che conducono oltre 2000 alveari. La maggior parte degli apicoltori svolge questa attività a livello hobbistico-amatoriale accanto a un gruppo di aziende apistiche di tipo professionale e semi-professionale. Fornisce assistenza agli associati, programmando le attività e gli acquisti di materiali d’uso nell’attività apistica, organizza manifestazioni di informazione e promozione, nonché corsi di aggiornamento per tutti gli apicoltori. Partecipa alle varie manifestazioni locali e nelle scuole per divulgare il meraviglioso mondo delle api evidenziando il loro ruolo insostituibile nell’ecosistema naturale. Intrattiene rapporti di collaborazione con enti e istituti pubblici a sostegno di iniziative a favore dell’apicoltura, del ruolo pronubo ed ecologico delle api per la salvaguardia ambientale e la produzione di alimenti sani e sicuri.

L’attività di allevamento delle api viene svolta sia in modo stanziale sia nomade, cioè con lo spostamento degli alveari per seguire le varie fioriture. Diversi apicoltori svolgono anche il servizio di impollinazione portando i propri alveari nei frutteti della val d’Adige e della val di Non nel periodo della fioritura, spostandoli poi nelle zone di fioritura dell’acacia, del tiglio, del castagno per ritornare infine in montagna sulle fioriture del rododendro e delle melate di bosco.
Oltre ai prodotti di elevato valore biologico che le api producono è di fondamentale importanza il loro ruolo di impollinatori insostituibili che consentono alla maggior parte delle piante di produrre e di riprodursi.